132_ecolodge

Progetto di interni per l'agriturismo “Il Bagnolo” sul lago di Garda, Serniga di Salò “



Dal recupero del volume un tempo destinato a stalle è nato il progetto dell’ampliamento dell’“Eco Lodge Il Bagnolo – Agriturismo di charme sul lago di Garda”, una piccola struttura a conduzione familiare costruita nel tempo attorno al nucleo originario, un casale in pietra del 1600. Situate nelle verdi colline del Parco dell’Alto Garda bresciano, a pochi chilometri da Salò, le dodici nuove camere  sono disposte su due livelli e sono caratterizzate da un’organizzazione dello spazio interno a cannocchiale. Vincolate dal passo dei pilastri in mattoni esistenti, le stanze hanno un’ampia doppia vetrata verso la verdissima vallata a sud.

Il progetto d’interni cerca un punto d’incontro armonioso tra tradizione e modernità, tra antiquariato e design. Punto di partenza la richiesta della committenza di riutilizzare i mobili di famiglia, in quanto parte della storia del luogo e delle persone che l’avevano costruito. Grazie all’aiuto di attenti artigiani, sono stati recuperati divani, sedie, letti e comodini: il restauro delle parti lignee è stato minimale, al fine di mantenere quel sapore domestico che le caratterizzava. I tessuti grezzi in lino e cotone di ispirazione francese scelti per i rivestimenti di divani, poltrone e sedute hanno sdrammatizzato alcuni pezzi classicheggianti e creato un filo comune tra i diversi stili e forme.

La scelta dei materiali si è basata su una palette di tinte tenui dal tortora all’azzurro cielo, dal legno sbiancato al rovere chiaro. I pavimenti delle camere sono in doghe di parquet in rovere italiano, mentre quelli dei bagni sono in gres grigio cemento così come gli spazi di servizio e i corridoi. Il concept dei bagni è minimale: sanitari in porcellana bianca, top in cemento rivestiti in resina grigia e pareti in smalto. Unica nota decorativa le piastrelle dal sapore vintage poste sotto lo specchio a tutta parete. Gli sgabelli in legno sono vecchie sedute da mungitura recuperate nelle campagne locali.
Le camere al primo piano con tetto mansardato con travi in larice a vista sbiancate sono caratterizzate da letti a baldacchino in ferro laccato bianco. Un elemento classico rivisto in chiave moderna e minimale.

I comodini sono semplici tronchi d’albero scorticati e lisciati e fungono sia da appoggio per il letto che da tavolino per la zona divano e poltrone. Tutte le lampade sono oggetti di design moderno: dalla Binic da comodino di Foscarini alla Cubo light in legno di Kukka design, dalla classica lampada da scrivania in acciaio di High-tec alla versione più ricercata in rame.
Il progetto dell’ampliamento della struttura è ancora in evoluzione. Dopo l’estate si apre il cantiere per la realizzazione di un nuovo volume adiacente alle camere con piscina e area benessere.