21_case a schiera

Realizzazione di 10 abitazioni a schiera, Biassono. 2008-2010



Le nuove abitazioni, di complessivi 1000 mq di superficie lorda di pavimento, vanno ad occupare un’area libera di forma allungata, in un ambito già completamente urbanizzato, a vocazione prettamente residenziale.

Condensato in una stecca lunga 60m caratterizzata dall’alternanza avanti-indietro delle unità, il progetto viene vincolato dalla richiesta dell’operatore immobiliare di un’immagine architettonica non troppo distante dai canoni convenzionali.

Si è scelta pertanto la canonica tipologia delle case in serie coperte con tetto a due falde simmetriche, giocando il più possibile sulla semplicità del disegno e la pulizia dei volumi.

I rivestimenti esterni a cappotto hanno portato all’utilizzo dell’intonaco quale materiale pressochè unico di facciata. Il suo uso in indifferenti colorazioni accentua lo stacco tra le sagome volumetriche ed unitamente all’inserimento di vuoti (logge, portichetti, terrazzini a ritaglio nella falda) e di leggere variazioni nel disegno di alcuni dettagli, si determina la singolarità delle unità di abitazione.

Distributivamente le case sono caratterizzate da zona giorno a piano terreno e zona camere a piano primo, più due ulteriori livelli accessori (sottotetto e interrato) e box doppio in larghezza. Gli ingressi pedonali sono binati, mentre l’accesso carraio è condominale, e conduce al corsello ribassato sul retro. La configurazione passante delle abitazioni, con affaccio su giardino verso il lato strada e su terrazzo verso il retro, consente un buon riscontro luminoso e favorisce la circolazione naturale dell’aria negli ambienti durante la stagione calda.

Una tra le primissime realizzazioni di edilizia certificata energeticamente (classe B), il cantiere ha rappresentato un importante laboratorio di sperimentazione nel quale si sono affrontare in maniera sistematica le problematiche di un edificio termicamente prestante.